Lo spettacolo tra i fornelli dei cooking show, le buone pratiche della filiera corta, le antiche tradizioni artigiane e uno sguardo alle nuove opportunità della transizione ecologica. E ancora, il grande mercato dei prodotti agroalimentari del territorio (e di terre più lontane) e la novità assoluta della Piazza della Salute, dove si potranno effettuare visite mediche specialistiche gratuite per tutti. Dopo l’anno di stop imposto dalla pandemia torna Autumnia, la fiera dedicata ad agricoltura, ambiente e alimentazione, in programma nel centro storico di Figline dal 12 al 14 novembre 2021. Nove aree tematiche e un ricco programma di iniziative, dai momenti di approfondimento per i professionisti dei settori alle tante attività adatte a tutta la famiglia.
 

LE NOVITÀ DELLA 22^ EDIZIONE – Un’edizione che segna un nuovo inizio per Autumnia. L’esperienza della pandemia ha messo bene in evidenza quanto salute e ambiente siano elementi complementari, due metà di un unico sistema. Per questo, ai temi tradizionali di agricoltura, ambiente e alimentazione, si aggiungono quest’anno quelli del benessere e della prevenzione. Fin dallo slogan scelto per il 2021: “La salute che viene dalla terra”.
Piazza Serristori sarà la “Piazza della Salute”, un piccolo villaggio dedicato alla cura di sé e alla promozione di uno stile di vita sano e corretto. Presso gli stand curati da Associazione I Medici F3, Ausl Toscana Centro, Calcit Valdarno Fiorentino, Croce Rossa Incisa e Farmavaldarno sarà possibile sottoporsi a visite mediche specialistiche gratuite (solo su prenotazione), oltre a consulenze su misura, consigli di esperti e professionisti del mondo sanitario e del benessere. [QUI I DETTAGLI E LE MODALITÀ DI PRENOTAZIONE]

Con la fase acuta della pandemia fortunatamente alle spalle, durante Autumnia ci sarà anche un momento per celebrare le associazioni, i circoli e le parrocchie per il loro supporto nella lotta al Covid-19: il premio del Comune di Figline e Incisa Valdarno verrà consegnato ai volontari durante la cerimonia in programma domenica 14 novembre alle 10.30 in piazza Bonechi.

Altra novità riguarda l’inaugurazione della manifestazione: per evitare assembramenti non ci sarà il classico spettacolo degli Sbandieratori dei Borghi e Sestieri Fiorentini, che saranno comunque protagonisti del sabato pomeriggio. quando verrà inaugurata la nuova statua a loro inaugurata e posta al centro della rotonda tra via Copernico e via di San Biagio. Un’opera in acciaio che rappresenta tre sbandieratori in costume, donata al Comune dal gruppo attivo fin dal 1965 sul territorio, per far conoscere e valorizzare questa importante tradizione locale.

La festa della tradizione è anche un'occasione per guardare al futuro: tra i nuovi spazi anche “Il Comune in piazza”, lo stand informativo del Comune di Figline e Incisa Valdarno per conoscere i progetti in corso e dare un’occhiata in anteprima alla città che verrà. Con gli occhi puntati al 2030.

In programma poi due appuntamenti per i professionisti del settore agroalimentare al Ridotto del Teatro Garibaldi: il seminario “Precision sheep”, a cura di Consorzio tutela Pecorino toscano dop e Anci Toscana (venerdì 12, ore 14.30 e 18.30) e la tavola rotonda “La gestione dell’acqua nell’agroambiente: il progetto Rewat” a cura di Anci Toscana (sabato 13, ore 9).
 

APPUNTAMENTI TRADIZIONALI… FORMATO FAMIGLIA – Non sarebbe Autumnia senza la Fattoria degli animali, apprezzatissima dai bambini e non solo, che torna ai Giardini della Misericordia. Piazza Ficino, invece, sarà il grande mercato agroalimentare, con i banchi degli espositori e i loro prodotti tipici, i cooking show a cura (tra gli altri) dell’associazione Cuochi del Valdarno, dell’Associazione italiana Sommelier e dei ragazzi dell’Alberghiero dell’Isis Vasari, pronti a preparare e offrire le loro praline di cioccolato. Con tanti ospiti a sorpresa pronti a comparire dietro ai fornelli. Tra le conferme, invece, c’è la Piazza della solidarietà, lo spazio allestito in piazza Bonechi dove sarà possibile conoscere da vicino volontari e attività delle associazioni del territorio.

Immancabile anche la Piazza dell’artigianato curata dalla Casa della civiltà contadina di Gaville, che si sposta in piazza IV Novembre insieme alle sue dimostrazioni dal vivo degli antichi mestieri, a una piccola mostra del vestiario femminile della tradizione contadina e a un’esposizione di bachi da seta, api e lumache, con tre aziende del territorio pronte a raccontare utilizzi e produzioni del presente e del passato realizzate grazie a questi animali.

Rispettare l’ambiente vuol dire anche conoscere il rischio: a “Pompieropoli”, la piccola cittadella dei Vigili del fuoco (in via XXIV Maggio) e nell’area della Protezione civile (in piazza Baden Powell, con Gaib, ProCiv e Croce Rossa di Incisa) si impara giocando, con tante dimostrazioni pratiche e laboratori per bambini. Ai Giardini Morelli spazio invece all’Agility dog, con le dimostrazioni pratiche di educazione, socializzazione e rally obedience a cura di Aicsef Valdarno.

Per chi ama la lettura, o per chi ci si approccia per la prima volta, la biblioteca comunale Marsilio Ficino offre ai bimbi tra i 3 e i 10 anni un tuffo nella tradizione popolare toscana: sabato e domenica mattina alle 10 si raccontano le “Novelle d’Autunno”, letture animate per conoscere più da vicino Stenterello, Petuzzo, Picciolino e scoprire (per esempio) i tre doni del vento Tramontano.
 

PER SCOPRIRE IL TERRITORIO – Insieme alle tradizioni, Autumnia è anche un’occasione per conoscere il territorio attraverso incontri di approfondimento e passeggiate, indoor o outdoor. Il sabato pomeriggio l’appuntamento è alle 16 in biblioteca per la presentazione di “Pratomagno: 18 itinerari a piedi” di Giovanni Susini, libro che raccoglie 18 percorsi escursionistici per scoprire la nostra montagna. La domenica pomeriggio, invece, si potrà esplorare il Teatro Garibaldi (ore 16, 17, 18) insieme alla Compagnia delle Seggiole con lo spettacolo “L’ombrello di Noè” che porterà i partecipanti a scoprire anche gli angoli più nascosti di questo bellissimo edificio, svelandone la storia.

UN INIZIO IN TRASFERTA – Ad aprire Autumnia, sarà come da tradizione, la Festa dell’Albero di giovedì 11 novembre, quando gli alunni della primaria San Biagio insieme ai Carabinieri Forestali pianteranno 50 nuovi alberi nell’area verde vicina alla scuola. Già dal giorno precedente però la nuova edizione di Autumnia verrà presentata in una vetrina d’eccellenza: il Mercato centrale di Firenze. Mercoledì 10 novembre alle 18.30 è infatti in programma un momento di approfondimento promosso in collaborazione con l’Isis Giorgio Vasari di Figline e dedicato alla sostenibilità dell’alimentazione nel rispetto dell’ambiente.
 

COME CAMBIA IL TRAFFICO – Autumnia si avvicina e fervono i preparativi. Con l’inizio dell’allestimento di stand e spazi espositivi scattano anche le modifiche alla sosta e alla viabilità nelle aree interessate dalla manifestazione. Per contenere i disagi, quest’anno i tempi sono stati accorciati quanto più possibile rispetto al passato e i primi divieti scatteranno soltanto sabato 6 novembre, a meno di una settimana dall’inizio di Autumnia. Si parte dai giardini della Misericordia, che anche quest’anno ospiteranno la Fattoria degli animali: qui saranno istituiti alcuni divieti di sosta in vigore fino alla fine della manifestazione. Le operazioni di allestimento cominceranno sabato e da lì proseguiranno verso le vicine piazza Serristori e Arena del Teatro Garibaldi senza incidere sulla viabilità. Domenica 7 novembre sarà poi il giorno del mercato straordinario che anticipa il mercato settimanale del martedì. Le strade e piazze del centro storico di Figline saranno chiuse al traffico e alla sosta fino alle 19. Sempre domenica, dalle 14, parte l’allestimento di piazza Bonechi dove scatterà il divieto di sosta. Dalle ore 8 di lunedì 8 novembre divieto di sosta e transito su tutta l’area interessata dalla manifestazione. Infine, lunedì 8 novembre dalle 9 del mattino sono previste alcune restrizioni alla viabilità su corso Vittorio Veneto per consentire il passaggio dei mezzi necessari all’allestimento di piazza Ficino. L'elenco completo dei provvedimento per il traffico.

Per tutte le informazioni sulle modifiche a transito e sosta è possibile contattare la Polizia municipale di Figline e Incisa Valdarno al numero 055.953025.
 

ANTI-COVID E INFO – Per accedere ad Autumnia è necessario il Green pass e su tutta l’area della fiera è obbligatoria la mascherina. Dove possibile, si dovrà mantenere il distanziamento interpersonale di almeno un metro. Seminari, laboratori per bambini e iniziative culturali saranno a numero chiuso e pertanto sarà necessaria la prenotazione. Gli altri eventi e la visita agli stand sono a ingresso libero, senza prenotazione, nel rispetto delle regole anti-contagio.

Gli orari di Autumnia sono: venerdì 12 novembre dalle 15 alle 22; sabato 13 novembre dalle 9 alle 22; domenica 14 novembre dalle 9 alle 20. L’ingresso ad Autumnia è gratuito.
 

L’ingresso ad Autumnia è gratuito. Green Pass obbligatorio.

Questo sito utilizza i cookies, tecnici e di terze parti per ottimizzare l'esperienza di navigazione degli utenti connessi.

ACCETTO - DETTAGLI